back

Circular Housing, il progetto entra nel vivo

L’idea supportata da EIT Climate-KIC punta a introdurre l’Economia Circolare nel mercato degli affitti immobiliari. Erion è uno dei player del progetto

Sviluppare un modello di locazione immobiliare che consenta di ottenere in leasing mobili ed elettrodomestici completamente circolari, ovvero riutilizzabili, rigenerabili e riciclabili. È l’obiettivo del progetto Circular Housing, avviato ad aprile 2020 e giunto all’ultima fase di sviluppo, prima della sua conclusione programmata per la fine dell’anno. Vi presentiamo i risultati dell’analisi svolta dai ricercatori del Consorzio Poliedra – Politecnico di Milano – che hanno intervistato 65 nuclei familiari per conoscere la loro opinione sul modello futuro.

L’analisi e il processo di coinvolgimento dei consumatori
L’indagine in due step è stata condotta su 65 nuclei familiari delle comunità di “Cenni di Cambiamento” e “Borgo sostenibile”, due dei distretti di social housing realizzati a Milano da Redo SGR. La prima fase, denominata Break the Ice, ha permesso agli esperti di selezionare un campione di potenziali affittuari e di rilevare le loro abitudini di consumo e le loro opinioni generali sulle principali tematiche di Circular Housing. La seconda fase dell’analisi, definita Deep Down, ha invece consentito di conoscere l’opinione degli intervistati sul nuovo modello di noleggio di mobili ed elettrodomestici e individuare possibili aspetti chiave per migliorarlo tenendo conto delle esigenze e delle preferenze degli user finali. L‘attività di Poliedra si concluderà con la realizzazione di un Mock-up workshop durante il quale i partecipanti simuleranno la personalizzazione del servizio di noleggio contribuendo alla validazione del modello di business proposto dal progetto.

Le tre opzioni di noleggio di Circular Housing
Durante il workshop i consumatori parteciperanno a test mirati e a simulazioni d’acquisto che permetteranno agli esperti di definire l’offerta di mercato a loro dedicata. Al momento sono allo studio soluzioni su due tipologie di contratto: standard (della durata di 4 anni) o esteso (8 anni), che a loro volta prevedono la possibilità di scegliere fra un pacchetto di arredo base, uno medio o uno alto, a seconda della gamma dei mobili e degli elettrodomestici che si decide di affittare. Su ogni pacchetto di noleggio l’utente potrà, poi, scegliere se attivare un servizio di assistenza base, per interventi ordinari, o un servizio premium per usufruire anche di una manutenzione straordinaria. Su uno scenario d’affitto della durata di 8 anni, le rate mensili per il noleggio dell’arredo possono variare da un minimo di 42 euro per l’arredo di base a un massimo di 81 euro per la scelta di mobili ed elettrodomestici di alta gamma.

Un progetto per la sostenibilità
Circular Housing è un progetto supportato da EIT Climate-KIC per sviluppare una filiera sostenibile all’interno del settore immobiliare e introdurre una nuova concezione del fine vita de prodotti. Erion fa parte del partenariato italiano che, da aprile 2020, riunisce importanti soggetti industriali e universitari come Redo Sgr, Politecnico di Milano e Consorzio Poliedra in collaborazione con BSH Elettrodomestici, Composad (Gruppo Saviola) e Astelav. Il progetto prevede l’azione di un aggregatore che acquista mobili e elettrodomestici dalle aziende partner, per poi stipulare con gli inquilini un contratto di noleggio della durata di 4 o 8 anni. Al termine del contratto l’aggregatore si occuperà del fine vita dei prodotti che potranno essere riutilizzati in nuovi contratti di locazione, rigenerati (nel caso degli elettrodomestici) o destinati a riciclo. Il tutto in un’ottica di Economia Circolare, di riduzione dei rifiuti (stimati in una tonnellata prodotta per ogni singolo trasloco) e delle emissioni pro capite di CO2 equivalente (si passerebbe dai 600 kg CO2eq/anno generati dall’acquisto e dall’utilizzo dell’arredo, ai 300 kg CO2eq/anno grazie al ricondizionamento dei prodotti in leasing).